Home
Search results “Lidiota dostoevskij epub gratis”
L'idiota - Fëdor Dostoevskij 1,2,3 di 6
 
03:45:47
L'idiota (1869) Fëdor Michailovič Dostoevskij (Mosca, 11 novembre 1821 -- San Pietroburgo, 28 gennaio 1881) https://it.wikipedia.org/wiki/L%27idiota https://it.wikipedia.org/wiki/L%27idiota_(sceneggiato_televisivo) https://it.wikipedia.org/wiki/F%C3%ABdor_Dostoevskij http://elayl.wordpress.com/2010/03/02/lidiota-e-il-cristo-di-holbein/ http://it.wikipedia.org/wiki/Letteratura_russa http://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Vaccari
Views: 129597 giuliagenito
Canne al vento, Grazia DELEDDA, Audiolibro in italiano, italian
 
09:02:15
Canne al vento, Grazia DELEDDA, Audiolibro in italiano, italian, Librivox Reeds in the wind ,Audiobook in Italian Canne al vento Grazia DELEDDA (1871 - 1936) "Canne al vento" è il più noto romanzo di Grazia Deledda, a tutt’oggi unica donna italiana insignita del Premio Nobel per la Letteratura. Pubblicato nel 1913, si tratta di un autentico capolavoro che riscosse fin dall’inizio un notevole successo di pubblico e critica. Il titolo dell’opera racchiude il tema tanto caro alla scrittrice sarda, quello della “sorte” cui si devono piegare gli uomini, soggetti fragili che, proprio come le canne sbattute dal vento, subiscono la forza e l’inesorabilità del destino, volto a definire la vita dei singoli a dispetto dei personali proponimenti. Sullo sfondo del paesaggio rurale di una Sardegna del primo Novecento rimasta immutata da secoli, a dimostrare questo sono i protagonisti del romanzo, a partire dall’unica delle sorelle Pintor che, ribellandosi alla rigida autorità paterna, tenterà di sfuggire a un destino già segnato nella sua terra natìa, e la cui scelta si ripercuoterà ineluttabilmente sull'esistenza dei familiari rimasti a casa, sulla vita del fedele servo Efix, nonché su quella del figlio Giacinto, che a quella terra abbandonata dalla madre farà, un giorno, ritorno… (Paola Toldo) Genre(s): Literary Fiction, Published 1900 onward Language: Italian Canne al vento è un romanzo di Grazia Deledda. Uscito a puntate su L'Illustrazione Italiana, dal 12 gennaio al 27 aprile 1913, dopo qualche mese fu pubblicato in volume, presso l'editore Treves di Milano. Il titolo dell'opera più famosa della scrittrice sarda (Premio Nobel per la letteratura, 1926) allude al tema profondo della fragilità umana e del dolore dell'esistenza; in questa direzione mobilita le riflessioni e le fantasie di un eroe protagonista, come un primitivo, un semplice, assai simile al pastore errante dell'Asia leopardiano o a uno degli umili manzoniani. Il rapporto di similitudine tra la condizione delle canne e la vita degli uomini, celebrato nel titolo del romanzo, proviene da un'opera (Elias Portolu) del 1903: Uomini siamo, Elias, uomini fragili come canne, pensaci bene. Al di sopra di noi c'è una forza che non possiamo vincere. L'opera Sullo sfondo della Baronie, vengono esposte le tematiche della povertà, dell'onore e della profonda superstizione. La Sardegna rurale del primo Novecento descritta in Canne al Vento ripropone ancora oggi quel nodo insolubile tra una civiltà in apparenza statica e immobile sulle sue millenarie usanze e un'isola che avanza a grandi passi sulla via di un progresso, ieri agricolo oggi industriale e tecnologico insieme. Mentre gli artisti del tempo della Deledda dibattevano sugli aspetti più complessi di quel progresso, e cioè di quella modernità nella quale potevano cogliere l'essenza unitaria dell'uomo comunque e dovunque, e non solo nella civiltà occidentale, la Deledda assai più sensibile e avvertita sul piano culturale coglieva il senso profondo e sconvolgente del mutamento. La sua proiezione mitica della comunità isolana ne era una reinvenzione simbolica in termini estetici e antropologici. Non è una storia fine a se stessa, né rinchiusa nei confini della Sardegna. Quel che vale per la Sardegna vale anche per il resto d'Italia di allora, e non solo: lo testimonia la grande e lunga fortuna di Canne al vento in tutto il mondo. Ecco perché la sua opera poté interessare lo scrittore inglese David Herbert Lawrence, autore di Mare e Sardegna, che divenne suo traduttore. D. H. Lawrence fu attratto dal suo modo di scrivere, denso di emozioni e suggestioni primordiali, in cui fluiva una energia insolita che induceva nel lettore un nuovo desiderio di natura e autenticità. Desiderio più comprensibile oggi di quanto non lo fosse allora, quando i problemi dei costi sociali e umani, gli oneri dei rischi ambientali del progresso e della modernità non erano venuti in primo piano. literature, public domain, audible, kindle, full, free, complete, booktube, amazon, book town, ebook, audiobook, audio books, reading, best, 6559914, audiobooks on youtube
I fratelli Karamàzov - Fëdor Dostoevskij 1e2di7
 
01:55:22
I fratelli Karamàzov (1879) Fëdor Michajlovic Dostoevskij (Mosca, 11 novembre 1821 -- San Pietroburgo, 28 gennaio 1881) http://it.wikipedia.org/wiki/I_fratelli_Karam%C3%A0zov http://it.wikipedia.org/wiki/F%C3%ABdor_Michajlovi%C4%8D_Dostoevskij Amate gli animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino. Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti degli animali: essi sono senza peccato, mentre tu, con tutta la tua grandezza, insozzi la terra con la tua comparsa su di essa e lasci la tua orma putrida dietro di te - purtroppo questo è vero per quasi tutti noi! Amate in special modo i bambini, giacché anch'essi sono senza peccato, come gli angeli; essi vivono per commuovere e purificare i nostri cuori e rappresentano una sorta di indicazione per noi. Guai a chi offende un bambino! http://elianto782.files.wordpress.com/2011/09/fedor-dostoevskij-i-fratelli-karamazov-ita-libro1.pdf http://it.wikipedia.org/wiki/I_fratelli_Karam%C3%A0zov_(sceneggiato_televisivo)
Views: 19107 giuliagenito
i migliori AUDIOLIBRI COMPLETI su youtube - selezione e playlist by KissTube
 
02:40
abbiamo scelto per voi i migliori audio libri presenti su youtube, alcuni pubblicati da kisstube altri ripresi da altri canali, e li abbiamo uniti in un unica playlist per gli utenti della nostra applicazione e gli iscritti al nostro canale, eccola qui https://www.youtube.com/playlist?list=PLgTLZSbwbEZwf5m7lnUkpfEAU6uNiYfs9 la aggiorniamo SPESSISSIMO per cui salvala tra le tue playlist preferite, e ci troverai sempre nuovi contenuti! In questo breve video segnaliamo la selezione di audiolibri ripubblicati integralmente da noi, nella playlist invece dopo questi ne trovate moltissimi altri. http://www.kisstube.tv/audiolibri/ . . Sito KissTube: http://www.kisstube.tv/ KissTube Applicazione Android : https://play.google.com/store/apps/details?id=com.kisstube.tv KissTube Applicazione iOS: https://itunes.apple.com/it/app/kisstube/id1087477347 KissTube Estensione Chrome: https://chrome.google.com/webstore/detail/film-completi-su-youtube/fhmhobiepannnapcomdgojflkbkdfcgn KissTube Links: http://kisstube.link KissTube Community G+: https://plus.google.com/b/116903824249045054512/communities/114326644641466453388 KissTube su Facebook: https://www.facebook.com/ilovekisstube/ KissTube su Twitter: https://twitter.com/kisstube KissTube su Google+: https://plus.google.com/+KisstubeTvLovers ..altre apps di KissTube ^_^ App AudioLibri Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=application.audiobooks App Calcio TV Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.kisstube2.webviewapp App Ricette Veloci Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=application.ricetteveloci App Karaoke Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=application.karaoke ★ Nicksters: http://www.nicksters.com
Views: 34252 KissTube ❤
The Idiot by Fyodor DOSTOYEVSKY  (FULL Audiobook)
 
15:42:40
The Idiot audiobook Fyodor DOSTOYEVSKY (1821 - 1881), translated by Eva M. MARTIN ( - ) http://free-audio-books.info/uncategorized/the-idiot-audiobook/ The extraordinary child-adult Prince Myshkin, confined for several years in a Swiss sanatorium suffering from severe epilepsy, returns to Russia to claim his inheritance and to find a place in healthy human society. The teeming St Petersburg community he enters is far from receptive to an innocent like himself, despite some early successes and relentless pursuit by grotesque fortune-hunters. His naive gaucheries give rise to extreme reactions among his new acquaintance, ranging from anguished protectiveness to mockery and contempt. But even before reaching the city, during the memorable train journey that opens the novel, he has encountered the demonic Rogozhin, the son of a wealthy merchant who is in thrall to the equally doomed Natasha Filippovna: beautiful, capricious and destructively neurotic, she joins with the two weirdly contrasted men in a spiralling dance of death... (Summary by Martin Geeson) Genre(s): Published 1800 -1900 Language: English (FULL Audiobook)
La leggenda del Grande Inquisitore Dostoevskij
 
11:32
Uno dei più grandi attori italiani di tutti i tempi, Umberto Orsini recita la leggenda del Grande Inquisitore, uno dei testi più memorabili della letteratura mondiale. Autore: Fedor Dostoevskij. Libro: I fratelli Karamazov
Views: 37836 tanoeddy
Audiolibro: Il giocatore - Fëdor Dostoevskij - Prima Metà Parte Di Libro Completa [ Voce U
 
04:00:37
Il giocatore è un romanzo di Fëdor Dostoevskij, dettato in poco meno di un mese (28 giorni per lesattezza) ad Anna Grigorevna Snitkina (che diventerà in . Il giocatore è un romanzo di Fëdor Dostoevskij, dettato in poco meno di un mese (28 giorni per lesattezza) ad Anna Grigorevna Snitkina (che diventerà in . Il giocatore è un romanzo di Fëdor Dostoevskij, dettato in poco meno di un mese (28 giorni per lesattezza) ad Anna Grigorevna Snitkina (che diventerà in . Il giocatore è un romanzo di Fëdor Dostoevskij, dettato in poco meno di un mese (28 giorni per lesattezza) ad Anna Grigorevna Snitkina (che diventerà in .
Views: 490 jenny reichel
Il fu Mattia Pascal .. Audio Libro Italiano Luigi Pirandello Audio Book Italian
 
08:52:26
I nostri video non sono interrotti dalla pubblicità. Se lo apprezzi, sei invitato a supportare il nostro canale. PayPal: [email protected] paypal.me/GreatAudioBooksInPub https://www.patreon.com/GreatAudioBooksInPublicDomain Banca: Odilo Klemm IBAN: DE71 1705 5050 4406 8195 98 BIC: WELADED1LOS AUDIOBOOKS Luigi PIRANDELLO (1867 - 1936) Il fu Mattia Pascal è un celebre romanzo di Luigi Pirandello che apparve dapprima a puntate sulla rivista "Nuova Antologia" nel 1904 e pubblicato, nello stesso anno, in volume. Fu il primo grande successo di Pirandello, scritto in un momento difficile della sua vita...
Elogio della Follia - Erasmo da Rotterdam - Audiolibro
 
04:26:09
Introduzione fino al minuto 4:15 Biblioteca di Liber Liber per il progetto "Libro parlato" www.liberliber.it/audioteca Lettore: Luca Grandelis
Views: 52356 Lilitt77
Nerdlog: Le Case Editrici - Come Crearne Una?
 
08:44
Ci si può fidare di una casa editrice libera? E' giusto pagare per vedere pubblicato il proprio manoscritto? Io e Nicholas cerchiamo di dare una personale risposta a queste, e anche altre, domande. Se volete acquistare i libri di Nicholas Maurizio Mercurio, ecco i link: Le Rose di Elgand - L'Alba di un Cavaliere: http://www.amazon.it/Lalba-cavaliere-Rose-Elgand-Vol-ebook/dp/B00OW2AX2C La Saga dell'Ultimo - Il Signore dei Giusti: http://www.amazon.it/Signore-Giusti-Saga-dellUltimo-Vol-ebook/dp/B012LWVXB4/ref=pd_sim_351_1?ie=UTF8&dpID=51yKEySypgL&dpSrc=sims&preST=_OU29_AC_UL160_SR113%2C160_&refRID=0YPRBZA75ZTAHSZ7YKBS La Saga dell'Ultimo - Il Segno del Corvo: http://www.amazon.it/Signore-Giusti-Saga-dellUltimo-Vol-ebook/dp/B012LWVXB4/ref=pd_sim_351_1?ie=UTF8&dpID=51yKEySypgL&dpSrc=sims&preST=_OU29_AC_UL160_SR113%2C160_&refRID=0YPRBZA75ZTAHSZ7YKBS
Views: 410 VeonEladraal
Il gabbiano -  Anton Čechov
 
02:35:49
Il gabbiano (1895) Anton Pavlovic Cechov (Taganrog, 29 gennaio 1860 -- Badenweiler, 15 luglio 1904) http://it.wikipedia.org/wiki/Il_gabbiano http://it.wikipedia.org/wiki/Anton_Pavlovi%C4%8D_%C4%8Cechov Il gabbiano rappresenta la sorte di Nina, una giovane attrice che come un gabbiano desidera spiccare il volo, e lo fa inseguendo la sua vocazione teatrale e il suo infelice amore per lo scrittore Trigorin. Il dramma non usa i modi della narrazione tradizionale, che viene completamente scardinata, a vantaggio di una fitta rete di monologhi dei personaggi, in cui si perde ogni idea di comunicazione, sottolineando così il quadro di disperazione e solitudine generale. http://www.railibro.rai.it/articoli.asp?id=300 La commedia è del 1969 Personaggi e Interpreti: Irina: Anna Proclemer Nina: Ilaria Occhini Boris A. Trigorin: Giancarlo Sbragia Konstantin Trepliov: Gabriele Lavia Mascia: Nicoletta Languasco Piotr Nicolàevic Sorin: Gianrico Tedeschi Evghenij S. Dorn: Mario Feliciani Paolina Andréevna: Gabriella Giacobbe Ilja Afanasievic: Renato Lupi Jakov: Sergio Volsini Semion Semionovic: Ettore Toscano Cameriera: Atanassia Singhellaki Cameriera: Winnie Riva Cuoco: Vasco Santoni Regia: Orazio Costa Giovangigli http://it.wikipedia.org/wiki/Orazio_Costa http://www.culturaesvago.com/il-gabbiano-cechov/ Intervista a Eimuntas Nekrosius di Annalisa Bianco* http://www.css-teatro.com/media/spettacoli/43_260_documenti.pdf http://it.wikipedia.org/wiki/Eimuntas_Nekro%C5%A1ius
Views: 57476 giuliagenito
"Delitto e castigo" di F. Dostoevskij
 
09:47
In questo romanzo del maestro, il giovane Raskolnikov, un promettente quanto difficile studente, decide di assassinare una vecchia usuraia in modo da potersi pagare il proseguo degli studi e non pesare più sulle spalle della madre e della sorella, che a costo di grandi sacrifici sostengono i costi della sua vita a Pietroburgo. Raskolnikov oltre a essere ateo, disprezza gli uomini di fede, e riversa la sua fiducia in un mondo migliore, solo nel mito degli uomini straordinari, di cui Napoleone per lui è il massimo rappresentante. In sintesi: ci sono uomini che, riconoscendo se stessi come destinati a qualcosa di più di una vita grama, hanno il diritto se non il dovere di prevaricare taluni esseri inferiore a beneficio di una più grande massa di persone, per questo motivo non avranno mai di che sentirsi in colpa e nemmeno la storia li potrà mai giudicare male. Raskolnikov stesso sente di essere destinato a un simile avvenire, e con il bottino che la vecchia donna tiene in casa, già si figura di aiutare i bambini della povera Katerinova e suo marito alcolizzato, così come di poter mantenere la madre e la sorella, che così non sarà "costretta" a sposare il ricco e cinico Lugin. Ma se solo il concepimento dell'omicidio già mette in difficoltà il protagonista, colto da mille dubbi, la sua concreta realizzazione psicologicamente lo piega come lui non si sarebbe mai aspettato. Per cui nonostante abbia compiuto un delitto pressoché perfetto e riesca a sviare i pure deboli sospetti che il giudice gli riserva, la sua mente non riesce a reggere lo stress che il fatto comporta, conducendolo rapidamente a gravi crisi nevrasteniche. Credo in questo passaggio consista il principio del romanzo vero e proprio, il protagonista non viene giudicato "per" il suo omicidio, ma "dal" suo omicidio che non gli concede pace, al punto che oltre allo spavento iniziale che gli comporta di dimenticarsi di rubare tutti i preziosi della vittima, egli neanche riesce a fare nulla con il poco trafugato che rimane quindi nascosto, quasi a marcire in un giardino. Di più: le sue crisi nevrasteniche lo rendono incapace di continuare a relazionarsi con gli altri, comprese le persone che gli vogliono bene, in modo sereno. Queste e altre considerazioni gli fanno dubitare di appartenere a quella cosiddetta cerchia di uomini straordinari in cui prima credeva fermamente. Contrariamente a quello in cui si crede diffusamente oggi, e per cui questo romanzo torna di grande attualità, non esiste uomo che possa "farla franca" perché nella natura di ogni uomo è scritto di prendersi cura di se, della propria anima, non meno di come ci si prende cura del proprio fisico. E come insegnava il Buddha, il tradire questa legge di natura arreca inevitabilmente dolore a se stessi, a prescindere dalle eventuali persecuzioni legali o pene inflitte. O come in modo differente diceva Don Giussani: i nostri atti ci seguono. Nel successivo svolgersi degli eventi emerge maggiormente la figura di Sonja, figlia adottiva di Katerinova, con cui il protagonista riconosce un'affinità superiore, per cui riesce (nonostante egli non si spieghi esattamente perché lo faccia) a confessare il suo delitto, e a lei di aiutare lui nel cammino di assunzione delle proprie responsabilità che lo condurrà in definitiva nell'andare a costituirsi dalle autorità giudiziarie. Il ruolo di Sonja è doppiamente importante: a prescindere dall'amore platonico che sorge pressoché subito tra i due, lei ha il merito di riuscire a essere "compagna di vita" per Raskolnikov, come neanche il suo amico fraterno Razumukin, fin troppo protettivo, era riuscito. Ella riesce a ricondurre il protagonista sulla via che gli permette di realizzare il suo bene autentico, quello di cui ha veramente bisogno: il corretto giudizio sui propri atti e trovare la forza per affrontare il cammino di espiazione. E altrettanto importante è la sua figura nel momento che non solo lo aiuta ad avviarsi verso la redenzione, ma per amore lo segue pure in Siberia dove egli è stato condannato ai lavori forzati, e nonostante la vergogna di lui nei suoi confronti che si manifesta in scortesie, nonostante la sua perdita di amore per la vita che sfocia nella completa apatia, lei gli rimane sempre vicina fino al punto che egli non può fare a meno di arrendersi a lei e realizza che non sono le grandi imprese o le grandi invenzioni scientifiche a salvare l'uomo bensì solo l'amore gratuito. In questo senso Sonja è certamente un'espressione esemplare dell'amore divino. Voto: 5/5
Views: 1793 Luca Russo
La cena delle beffe - Sem Benelli
 
01:37:15
La cena delle beffe (1908) Sem Benelli (Prato, 10 agosto 1877 -- Zoagli, 18 dicembre 1949) http://it.wikipedia.org/wiki/Sem_Benelli Trama tratta dall'Enciclopedia dello spettacolo Garzanti A Firenze, sul finire del XV secolo, Lorenzo il Magnifico desidera porre fine alle offese e burle che i chiassosi fratelli, Neri e Gabriello Chiaramantesi, arrecano al vile Gianciotto Malespini. Anche la bella e disponibile Ginevra ha lasciato Gianciotto per Neri. Durante una cena in casa Tornaquinci, che aveva lo scopo di portare pace tra le parti, Neri, subdolamente spinto da Gianciotto, dà in smanie, è ritenuto pazzo e viene quindi imprigionato, così Gianciotto si riprende Ginevra. Uscito di prigione, Neri vuole vendicarsi e si presenta in casa di Gianciotto per ucciderlo. Ma non si avvede che nel.... La commedia è del 1965 Regia: Guglielmo Morandi http://it.wikipedia.org/wiki/Guglielmo_Morandi Personaggi e interpreti: Neri Chiaramantesi: Amedeo Nazzari Gabriello Chiaramantesi: Orazio Orlando Giannetto Malespini: Giancarlo Sbragia Ginevra: Liana Orfei Cintia: Lia Zoppelli Calandra: Mimo Billi Cantore: Ugo Pagliai Cintia: Lia Zoppelli Tornaquinci: Mario Ferrari Dottore: Michele Riccardini Fazio: Tino Schirinzi Fiammetta: Gabriella Galvani Il Trinca: Antonio Battistella Laldomine: Giovanna Pellizzi Lapo: Giorgio Favretto Lisabetta: Alessandra Scalera Nencio: Enrico Urbini Servi e staffieri: Francesco Morillo Diego Ghiglia Enrico Lazzareschi Mauro Bosco
Views: 42000 giuliagenito
Dostoievski - El Idiota (subtítulos en español)
 
01:21
Director: Vladimir Bortko. Con Lydia Velezheva , Yevgeny Mironov y Vladimir Mashkov .
Views: 5381 elesenin
Le notti bianche - Notte Prima - Audiolibro ita [Lettura di Vir]
 
28:28
Fedor Dostoevskji Le notti bianche Notte Prima Lettura di Vir Io non ho diritti né sulle musiche, Né sulle immagini, né sul testo. Fair use. I diritti vanno ai legittimi proprietari. Video a solo scopo di intrattenimento. Music: Moonlight Sonata by Beethoven Testo: http://www.larici.it/culturadellest/letteratura/dostoevskij/2/dostoevskij_notti.pdf
رواية القناص مسموعة كاملة لـ بلايز مينيفسكي – الجزء التاسع
 
01:00:21
ادعمنا علي باتريون او بايبال من الروابط باتريون: https://www.patreon.com/soundbookslibrary بايبال: https://www.paypal.me/soundbookslibrary تابعوا قناتنا ليصلكم كل جديد صفحتنا ع الفيسبوك: https://goo.gl/QjscYj رواية القناص مسموعة كاملة لـ بلايز مينيفسكي – الجزء التاسع نقدم لكم رواية القناص صوتية كاملة للكاتب بلايز مينيفسكي باللغة العربية مقسمة الي 11 جزء ترجمة ريم داوود موضوع الكتاب: أعاني من ضعف في الإبصار في عيني اليسرى. هذا غريب، أليس كذلك؟ بالكاد أرى بها أزهار الربيع أمامي. الخلاصة، أنا لستُ أبدًا ما تصورته أنتَ عني. أعرف أنك ككاتب تحب زخرفة الأمور وإضافة الكثير من التفاصيل الخيالية للحقائق. أنت محق في شيء واحد فقط، هو مهارتي العالية في التصويب. لم أفشل أبدًا في إصابة أي هدف محدد، ولذلك لا أريدك أن تقلق أبدًا. لن تخطئك رصاصتي. ستضربك في غمضة عين، بهدوء وسلاسة. بخفة، كما الفراشة. لن تشعر بشيء. أعتقد بأنك سترى ستارة حمراء تنزل أمام عينيك، يعقبها ظهور كلمة “النهاية”، معلنًة ختام المسرحية. ربما سيتناهى إلى سمعك صوت تصفيق أيضًا. أنا آسفة، لن تستطيع العودة لخشبة المسرح، لتحية الجمهور. كان بإمكاني أن أقتلك منذ رأيتك. لكنني أؤمن بأن كل شخص يمتلك الحق في معرفة أنه موشك على الموت… أنت الهدف الذي ينبغي عليّ القضاء عليه. أنت انتقامي، وأنت جائزتي. يجب أن أتخلص منك، حتى لا أصبح عاهرة، ولا ميتة. كل ما أريده فقط هو أن أعود راقصة باليه مرة أخرى، وأن أقدم عروضًا بها موسيقى من بلادي، وأغانٍ بلغتي الأم. هل تفهم ما أقول؟ #رواية_صوتية #رواية_مسموعة #روايات Fluidscape by Kevin MacLeod is licensed under a Creative Commons Attribution license (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/) Source: http://incompetech.com/music/royalty-free/index.html?isrc=USUAN1100393 Artist: http://incompetech.com/ الجزء القادم يخص انتشار الفيديو فقط رواية القناص مسموعة كاملة لـ بلايز مينيفسكي – الجزء الاول رواية يا صاحبي السجن مسموعة كاملة لـ ايمن العتوم – الجزء الاول رواية السنجة مسموعة كاملة لـ احمد خالد توفيق – الجزء الاول رواية حارس الموتي مسموعة كاملة لـ جورج يرق – الجزء الاول رواية منزل ابو خطوة ( ليلة في جهنم ) صوتية كاملة لـ حسن الجندي – الجزء الاول رواية الرصد ( ليلة في جهنم ) صوتية كاملة لـ حسن الجندي – الجزء الاول رواية راجيميل صوتية كاملة لـ محمود وهبة – حصرية لاول مرة ع اليوتيوب سبع روايات يجب أن تقرأها قبل أن تموت! 7 كــتب وروايات ستغير حياتك تماما للأبــــد | #أمة _إقرأ رواية [ القناص ]™ البارت الثامن The Sniper EP 08 كتاب مسموع: رواية أنتيخريستوس (كاملة) رواية مدينة الموتى الجزء الاول من ثلاثية - مخطوطة ابن إسحاق - للروائى - حسن الجندى رواية القناص العاشق رواية القناص wattpad رواية القناص فيس بوك رواية القناص pdf رواية القناص كامله رواية القناص للكاتبة zozo رواية القناص مصطفى يحيى رواية القناص لزهران القاسمي رواية القناص المحترف رواية القناص واتباد تحميل رواية القناص تحميل رواية القناص رجل المستحيل روايات القناص واتباد روايه القناص العاشق واتباد رواية حكمت عرش القناص كاملة رواية القناص العاشق فيس بوك رواية حكمت عرش القناص فيس بوك رواية عن القناص القناص روايات عبير رواية راقصة على عرش القناص روايات عن القناص رواية رومانسية القناص رواية القناص تحميل رواية صوتية mp3 روايات صوتية بالانجليزي روايات صوتية عربية روايات صوتية مجانية روايات صوتية مسموعة روايات صوتية باللغة الانجليزية روايات صوتيه رومانسيه روايات صوتيه بالعربي روايات صوتيه للمكفوفين تحميل رواية صوتية روايات وكتب صوتية روايات وقصص صوتية كتب وروايات صوتية روايات صوتية للتحميل روايات كتب صوتية روايات فرنسية صوتية روايات صوتية عربية mp3 روايات عالمية صوتية روايات حب صوتيه روايات صوتية تحميل روايات صوتية بالعربية روايات بوليسية صوتية تحميل روايات صوتية بالعربية mp3 رواية مسموعة mp3 رواية مسموعة قصيرة رواية مسموعة كاملة رواية مسموعة رومانسية روايات مسموعة يوتوبيا تحميل رواية مسموعة روايات وكتب مسموعة روايات وقصص مسموعة روايات مترجمة مسموعة روايات مصرية مسموعة روايات مسموعة للاطفال روايات مسموعة للكبار روايات رعب عربية قصص رعب يوتيوب
Views: 282 Sound Books Library
Festival di filosofia. 2º DIALOGO: Franco Graziosi legge "La leggenda del Grande Inquisitore"
 
45:36
"La leggenda del Grande Inquisitore" da "I fratelli Karamazov" di Fëdor Dostoevskij LA LEGGE LA LIBERTA' LA GRAZIA Festival di filosofia Teatro Stabile della Sardegna in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari con Remo Bodei, Gustavo Zagrebelsky, Sergio Givone, Vito Mancuso, Margherita Pieracci Harwell a cura di Roberta De Monticelli e Pier Luigi Lecis Teatro Massimo 24-27 marzo 2012 Non c'è nulla di più seducente per l'uomo che la libertà della sua coscienza, ma non c'è neppure nulla di più tormentoso (da "I fratelli Karamazov" di Fëdor Dostoevskij) Non c'è forse lingua e cultura, come quella russa, in cui la meditazione spirituale si sia tanto profondamente intrecciata con la letteratura, e non c'è forse altro Paese al mondo in cui scrittura e poesia siano tenute in luogo di pensiero metafisico, morale e spirituale, e come tali appassionatamente amati, nell'impegno di tutta la mente e di tutto il cuore. Dai Racconti di un pellegrino russo alla profonda meditazione teologico-metafisica di Pavel Florenskij, da Soloviev - forse il modello del più giovane dei fratelli Karamazov - a Berdjaev e a molti altri astri della galassia spirituale russa. Il nostro Festival di Filosofia, alla sua prima edizione, rende omaggio alla grande ala di gabbiano che attraversa il pensiero russo, e ne illumina anche la scena teatrale. Il metodo tuttavia è quello classicamente socratico: ogni giornata prevede non un monologo ma un dialogo su un tema che, anche quando affonda una radice nei classici del pensiero russo, investe in pieno la nostra inquieta attualità, e il nostro profondo bisogno di rinnovamento morale, intellettuale e civile. La formula del dialogo, che è anche la forma di un ponte fra l'Isola e il Continente, vedrà discutere pensatori e studiosi delle Università degli Studi di Cagliari e di Sassari con alcuni fra i più importanti uomini del pensiero filosofico italiano: Remo Bodei, Gustavo Zagrebelsky, Sergio Givone, Vito Mancuso, Margherita Pieracci Harwell, Roberta De Monticelli. Quest'ultima coordinerà il festival in collaborazione con Pier Luigi Lecis docente di Filosofia teoretica dell'Università degli Studi di Cagliari.
Views: 10653 Sardegna Teatro
La famiglia dell'antiquario - Carlo Goldoni
 
01:23:51
La famiglia dell'antiquario(1749) Carlo Goldoni http://it.wikipedia.org/wiki/La_famiglia_dell'antiquario (Venezia, 25 febbraio 1707 -- Parigi, 6 febbraio 1793) http://www.sipario.it/recensioniprosaf/1735-famiglia-dell-antiquario-la.html Il conte Anselmo Terrazzani colleziona patacche spacciategli per antichità, dilapidando il suo patrimonio; in più, Brighella e Arlecchino lo derubano della dote della nuora, Doralice. Questa è una giovane e ricca borghese, che si scontra duramente con la suocera Isabella, che giovane non è più e che si accorge della decadenza della casta nobiliare a cui appartiene con orgoglio. Alla fine il vecchio e saggio Pantalone raddrizza la situazione e salva Anselmo dalla bancarotta divenendo amministratore della casa. http://doc.studenti.it/appunti/letteratura/famiglia-antiquario.html http://www.classicitaliani.it/intro_pdf/Goldoni/intro031.pdf Regia: Carlo Lodovici Data: 29/12/1972 Canale: Programma Nazionale Personaggi e nterpreti: Pantalone: Antonio Battistella Anselmo: Gianrico Tedeschi Isabella: Lia Zoppelli Doralice: Paola Mannoni Arlecchino: Gian Campi Brighella: Mario Bardella Colombina: Donatella Ceccarello Cav. del Bosco: Gianni Musy Dottor Anselmi: Franco Scandurra Giacinto: Ezio Busso Pancrazio: Michele Malaspina
Views: 44378 giuliagenito
Casa  di bambola - Henrik Ibsen
 
02:21:49
Casa di bambola (1879) Henrik Ibsen (Skien, 20 marzo 1828 -- Oslo, 23 maggio 1906) http://it.wikipedia.org/wiki/Casa_di_bambola http://it.wikipedia.org/wiki/Henrik_Ibsen "HELMER. Sarei felice di lavorare per te giorno e notte, Nora... di patire pene e privazioni per amor tuo. Ma non c'è nessuno che sacrifichi il suo onore per la persona amata. NORA. Centinaia di migliaia di donne lo hanno fatto! HELMER. Tu pensi e parli come una bambina irragionevole. NORA. Sia pure. Ma tu non pensi nè parli come l'uomo a cui potrei unire la mia vita. Passato il tuo spavento... non per quello che minacciava me, ma per quello a cui eri esposto tu stesso, una volta passato il pericolo... per te è stato come se non fosse successo niente".... La commedia del 1968 andò in onda sul primo canale RAI Personaggi e Interpreti: Nora: Giulia Lazzarini Torvald: Renato De Carmine Rank: Silvano Tranquilli Kristine: Anna Miserocchi Krogstad: Alessandro Sperlì Anna Maria: Elsa Vazzoler Bob: Maurizio Bravaccino Elena: Maria Capocci Emmy: Rossana Serra Ivar: Fulvio Gelato Regia: Gian Domenico Giagni
Views: 54237 giuliagenito
Il Ritratto Ovale - Edgar Allan Poe
 
07:49
Supportami su Patreon! http://www.patreon.com/menestrandise Il Ritratto Ovale di Edgar Allan Poe, narrato da Edoardo Camponeschi. La raccolta è scaricabile gratuitamente nella sezione "Libreria Audiobooks" del sito http://www.menestrandise.com/ Secondo audiobook della prossima pubblicazione "Racconti" di Edgar Allan Poe a cura di Ménéstrandise. Ménéstrandise Social: http://menestrandise.wordpress.com
Il Gatto Nero - Edgar Allan Poe
 
24:38
Supportami su Patreon! http://www.patreon.com/menestrandise Il Gatto Nero di Edgar Allan Poe, narrato da Edoardo Camponeschi. La raccolta è scaricabile gratuitamente nella sezione "Libreria Audiobooks" del sito http://www.menestrandise.com/ Supporta Ménéstrandise con una donazione: http://menestrandise.com/donazioni/ Primo audiobook della prossima pubblicazione "Racconti" di Edgar Allan Poe a cura di Ménéstrandise. Ménéstrandise Social: http://menestrandise.wordpress.com/ Musica di Kevin Macleod - www.incompetech.org
Notas do Subsolo - Fiódor Dostoiévski - Legendado PT
 
01:27:13
AVISO: Pessoal, infelizmente não estou usando mais o Youtube, ele me proibiu de postar os filmes, devido aos direitos autorais, mas quem quiser manter contatos é só acessar meu blog: http://marceloviniciusartes.blogspot.com Filme baseado na obra "Memórias do Subsolo" do escritor Fiódor Dostoiévski com legenda em Português. "Memórias do Subsolo" ou "Notas do Subsolo" é um pequeno romance de Dostoiévski. Segundo informações, esta obra é considerada como a primeira obra existencialista do mundo. Apresenta-se como um excerto das memórias de um empregado civil aposentado que vive em São Petersburgo. O livro é dividido em duas partes, e realmente muito pequeno quando comparado ao tamanho das outras obras-primas de Dostoiévski. "Notas do subsolo" é uma das obras mais emblemáticas de Dostoiévski, precede o que seria o seu grande clássico "Crime e castigo" e solidifica de vez a sua visão sobre como os trâmites da sociedade pode abocanhar a alma do individuo. No filme, assim como no livro, o personagem principal é um homem neurótico, despeitado, orgulhoso e mentiroso que se afunda cada vez mais em um espiral de desilusão a reboque de sua total inadequação social. O personagem declara suas notas não em papel, mas sim para uma câmera -- uma transição que achei muito bem bolada. Enquanto isso os acontecimentos vexantes por qual ele passa são vistos em flashback, entrecortados por um ou outro comentário do declarante sem nome. Não há nenhum grande subterfúgio ou truque que seja usado. A adaptação é tão sincera quanto o romance. O que há digno de parabéns é a direção forte e corajosa de Gary Walkow e a impressionante atuação de Henry Czerny que faz transbordar toda a amargura do personagem. Ficha técnica: Título Original: Notes from Underground País de Origem: EUA Ano: 1995 Duração: 88min Diretor: Gary Walkow. Elenco: Henry Czerny, Sheryl Lee e Jon Favreau.
Views: 62292 Marcelo Vinicius
Hegel: Concetti chiave
 
30:48
Ciao a tutti! Primo video della rubrica "Come studiare e ripetere rapidamente la filosofia con le mnemotecniche". Vi schematizzerò il pensiero hegeliano in modo da facilitare chi deve ripassarlo in poco tempo per una interrogazione o un esame! Buona visione 💐LINK VIDEO PRESENTAZIONE RUBRICA💐: https://www.youtube.com/watch?v=UoKhI-4IccM 💐LA MIA PAGINA FACEBOOK💐: https://www.facebook.com/profile.php?id=100009594480001
Views: 54292 Diotima 1989
EL IDIOTA (Fiódor Dostoievski) CAP. I
 
27:58
Trata de temas muy cercanos al autor, como la epilepsia que afecta al protagonista, que es su propia enfermedad, y un simulacro de fusilamiento que él mismo vivenció. Cuenta que al morir su tutor, el niño queda a cargo de su médico, en Suiza, donde se trata de su dolencia. El príncipe Mishkin es noble, sincero y piadoso, pero será víctima de sus propias pasiones. Esta novela describe finamente el alma humana, encarnada en este huérfano que viaja a san Petesburgo, tras haber recibido una carta. Representa al hombre bueno, que cautiva a todos con sus cualidades morales.
Views: 49358 Ricardo Castillo C.
uno nessuno centomila - Stefano Zanoli 1994
 
01:13:39
UNO, NESSUNO E CENTOMILA dal romanzo di Luigi Pirandello adattamento e regia di Stefano Zanoli Adattare per la scena il lavoro che, con evidenza, rappresenta l'aspetto più cerebrale e filosofico dell'opera pirandelliana ci ha posti davanti ad alcune stimolanti difficoltà. Volevamo comunque, questo è certo, evitare quei bozzettismi, quei manierismi da teatro borghese ai quali siamo purtroppo spesso costretti ed abituati. Per questo abbiamo concentrato l'attenzione sul percorso intellettuale e psicologico del protagonista e sulla conseguente evoluzione liberatoria, riducendo a delle semplici evocazioni, quasi dei flash-back, le figure e le situazioni di contorno. La trasposizione teatrale non ha comportato modifiche sostanziali: la scrittura stessa del romanzo contiene già infatti forti elementi di teatralità come, del resto, molta narrativa di Pirandello ( si pensi a "La morte addosso" o "La patente" che con pochi ritocchi dell'Autore sono passati dalla pagina scritta al palcoscenico). L'io narrante si trasforma quì, infatti, in un io "dialogante" con il suo lettore che diviene "coro", commentatore attivo, partecipe del racconto e della riflessione e, quasi come in una sorta di psicodramma, personaggio nel gioco della assunzione ed inversione di ruoli. Ed ecco che il pubblico, e quella parte rappresentativa di esso che seguirà la confessione di Vitangelo Moscarda salendo direttamente sul palcoscenico, sarà, anche per il solo fatto fisico dell' esserci, personaggio, coro appunto, di questa vicenda surreale. Moscarda non è semplicemente il ricco borghese della provincia siciliana, è il lato oscuro di Pirandello, quel progetto esistenziale che l'Autore non ha mai davvero chiarito fino in fondo; per fortuna! Non amando Egli, certo, la figura carismatica del moralista e lasciando così sospese tutte le ambiguità che nascono dalla consapevolezza che ogni essere rappresenta, alla fine, un mondo a se . Quel lato oscuro che lo porta spesso ai confini di un certo misticismo nietzscheano. E non potremmo leggere Moscarda come un ironico progetto di superuomo? Tutto il Novecento pervade quest'opera. Il titolo stesso contiene già il nucleo di quel " grado zero di scrittura" di beckettiana memoria . La vicenda tende a quello stesso limite infinitesimale da cui sono attratti Duchamp e tante avanguardie storiche . Idee, tensioni che attraversano tutto il Novecento e che abbiamo voluto evocare nella citazione magrittiana della scena ( sagome umane aperte come squarci verso l'assoluto ), nelle citazioni musicali: il minimalismo rock di John Zorn , la sospesa essenzialità di Eric Satie che anticipa di quasi un secolo le intuizioni di John Cage, il lirismo post-weberniano e post-moderno di Michel Nayman . Ma ciò che conta di più nel rivolgerci ad un pubblico di studenti è la comunicazione, il coinvolgimento attraverso una riduzione che, estrapolando da contesti storici e sociali la narrazione, proietti le sue tematiche nella nostra realtà e nella vita di tutti i giorni" .....Più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita: Moscarda uno, nessuno e centomila." Così Pirandello parla del suo romanzo in una lettera del 1912. fra le ultime, forse la più complessa opera dell'Autore, ebbe una gestazione lunga, meditata e sofferta. Iniziato nel 1909 il romanzo fu portato a termine solo nel 1926. Non fu dimenticanza o trascuratezza: l'opera, che si può definire come il distillato del pensiero e il testamento spirituale di Pirandello, fu come un'ossessione sempre presente nel suo lavoro vasto e articolato. talvolta da essa stralciò brani, riflessioni, pensieri che finirono in lavori di più immediato confronto col pubblico. Testo di forte teatralità non riuscì, non volle divenire forma scenica perchè la sua rappresentabilità è tutta interiore, tragica ed umoristica. Il pubblico non è semplice spettatore ma Coro, interlocutore attivo e presente nel gioco -razionale, lucido, talvolta feroce- del protagonista. per questo il nostro allestimento vuole recuperare, attraverso il coinvolgimento del pubblico, quella dimensione di confessione intima che ci porta a sentirci tutti un po' Vitangelo Moscarda. E la soluzione è una soluzione irrazionale ma vitale, quanto mai attuale, liberatoria, oltre la follia. Quella follia che attraversa tutta l'opera di Pirandello; fuga o dolorosa coscienza della realtà con la quale l'Autore dovette scontrarsi e convivere tutta la vita per la cronica sofferenza di Maria Antonietta, sua moglie, nonostante tutto amata e protetta. Ma se in altre opere la follia diviene pretesto per polemiche e rivincite sociali qui evolve in una guarigione. Non un rientro nella normalità, no, ma una sorta di ironica ascesi, di liberazione dai modelli del vivere sociale che, senza infingimenti, ci pone oggi, a settant'anni di distanza,il problema della nostra autenticità e, con sarcastico umorismo, ci dimostra quanto ciascuno di noi non sia altro che Uno, nessuno e centomila.
Views: 32303 stefano zanoli
[Saggistica] Meglio sole. Perchè è importante bastare a se stesse -  Ivana Castoldi
 
05:36
Un libro molto bello che mi è stato regalato alcuni anni fa e che mi ha aiutata a superare un periodo difficile. Lo consiglio a tutte le donne in cerca di se stesse e della propria emancipazione. Music by: Julia Hulsmann with Rebekka Bakken - Anyone
Views: 1961 EllyEirinn
EL IDIOTA pelicula completa AUDIO ESPAÑOL
 
01:26:09
Descripción
Views: 3674 ter min
MONOLOGO TEATRO - Ceneri alle Ceneri Harold Pinter
 
02:57
READ ME! QUI trovi le informazioni su questo pezzo! Il testo è per due soli personaggi: Devlin, il marito, e Rebecca, sua moglie, che "conversano" nel salotto di casa. Lei gli svela un passato ricco di avvenimenti, lui ne è apparentemente sorpreso. MUSIC: Dreams Become Real di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/) Fonte: http://incompetech.com/music/royalty-free/index.html?isrc=USUAN1500027 Artista: http://incompetech.com/ Hey, avete visto Corner Network? Dateci un occhio! http://cornernetwork.it/ Stalkeratemi su Instagram! https://instagram.com/egusma/